fbpx

CONTATTI

NEWOOS

Il magazine di Poonto, fatto a mano.

cos'è l'identità aziendale

Cos’è l’identità aziendale? Gli esempi di successo che dovresti seguire

Ascolta l'articolo

Sai cos’è l’identità aziendale? L’identità aziendale è ciò che la caratterizza e la contraddisingue rispetto ai concorrenti e nell’ambito del mercato di riferimento.

Ora che abbiamo definito cos’è l’identità aziendale passiamo a capire come si costruisce un’identità aziendale che funzioni.

La costruzione dell’identità aziendale è una strategia che serve a rendere riconoscibile un marchio per delle singole e specifiche caratteristiche.

Queste caratteristiche fanno in modo di posizionare il brand nella mente dei consumatori. L’obiettivo è raggiungere un posizionamento di rilievo e al di sopra dei concorrenti, per quelle determinate caratteristiche.

Questo concetto è tanto potente quanto difficile da attuare. Questo perché l’ampliamento del mercato fa sì che ci siano innumerevoli realtà che mirano a posizionarsi per delle specifiche proprietà.

È per questo motivo che ogni azienda ha bisogno di una strategia di marketing adeguata alla natura della stessa, che riesca ad estrapolare la “differenza” rispetto a tutti gli altri e renderla la propria carta di identità.

Solo attraverso il marketing l’azienda eviterà di investire tempo e risorse (soprattutto economiche) per competere all’interno di un “calderone” di marchi in lotta tra loro per guadagnarsi il proprio posto, e raggiungere posizioni mediocri.

Solo attraverso il marketing (argomento che puoi approfondire con il nostro articolo Cos’è il marketing? Le 4 fasi per capirlo meglio) e le azioni mirate del marketing si può elaborare un piano lineare, basato sui giusti criteri, e che punti al giusto obiettivo.

Fasi del posizionamento del brand

  1. Se un’azienda è già una realtà esistente ed affermata per poter lavorare sulla “brand positioning” futura occorre avere ben chiaro il posizionamento attuale. Questo si può fare analizzando in che modo l’azienda lavora per raggiungere gli obiettivi e soprattutto capire se questo accade. Una volta individuate le difficoltà e le eventuali minacce per il brand si inizia a studiare un nuovo posizionamento.
  2. Una delle minacce è rappresentata dai concorrenti. In questa fase occorre approfondire il loro lavoro, i punti di forza e di debolezza e le caratteristiche dei loro clienti.
  3. Successivamente si esamina il loro posizionamento sul mercato e nella mente dei clienti. Questo avviene individuando i valori fondamentali dell’azienda stessa, e le strategie adottate per attrarre gli utenti.

Creazione di identità aziendale immagine coordinata e rebranding

Per capire cosè la corporate identity(l’altro nome della nostra identità aziendale), occorre conoscere il percorso alla base della sua creazione.

  1. Questo step prevede un’analisi approfondita degli attributi del brand, dei propri valori, dei caratteri distintivi rispetto ai concorrenti diretti, delle proprie proposte di valore, di ciò che lo rende unico e diverso e perciò riconoscibile.
  2. Lo step successivo consiste nell’elaborare i dati raccolti e sviluppare una strategia di comunicazione basata su proposte di vendita concrete. In base agli attributi caratterizzanti si configurano dei piani di comunicazione per proposte di valore in linea con quello che abbiamo rilevato fino a quel momento.
  3. Il passaggio finale riguarda le “dichiarazioni” del brand, quelle trasmesse attraverso elementi come il payoff e il logo.

La creazione di un’identità aziendale deve essere vista come un processo di estrema importanza, in quanto determina in maniera netta come i nostri clienti ci guarderanno e cosa penseranno di noi, e quindi se ci sceglieranno o meno.

Un nome, un logo, l’identità aziendale immagine coordinata, un colore un determinato jingle sono come una carta di identità. Come possiamo volere che qualcuno ci scelga se non ci conosce o se non gli forniamo da subito informazioni importanti sul nostro conto?

E soprattutto, come possiamo conquistare uno spazio nella sua mente e nel suo “cuore” senza una strategia di brand positioning?

Cos’è l’identità aziendale nella vision di brand importanti

Nel mercato ci sono degli esempi lampanti ed immediati di aziende che hanno costruito il proprio successo sulla definizione chiara e nitida della propria identità e hanno fissato un posizionamento altrettanto “inattaccabile” nella mente dei consumatori.

Capire cos’è l’identità aziendale sarà, con questi esempi, molto più semplice.

Le aziende di cui parliamo appartengono a diversi settori:

nel settore delle bevande: Coca Cola e Pepsi
nel settore alimentare: Mulino Bianco
nel settore automobilistico: Audi e BMW

potremmo sondare altri settori individuando marchi che si sono “appropriati” di posizioni differenzianti e di rilievo per determinati attributi e valori, fissando la propria brand in una posizione univoca.

In questo articolo abbiamo sottolineato l’importanza di un luogo dove affermare e fissare la propria identità, un luogo astratto che è la mente e l’immaginario delle persone.

Queste persone, lo sappiamo già ragazzi, rappresentano il target delle aziende, che è l’obiettivo ultimo e finale delle strategie.

Questo importante elemento sarà l’oggetto del prossimo articolo dedicato appunto all’individuazione del proprio target.